LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA' SANITARIE.

Lo svolgimento di attività sanitarie nella Provincia di Trento è disciplinato dalla L.P. 23.2.1998 n. 3 e dal  D.P.G.P. 27.11.2000 n. 30-48/leg.

L'apertura di ambulatori e studi sanitari è soggetta a specifiche autorizzazioni, cosi' come l'esercizio allo svolgimento di attività sanitaria.

La domanda di autorizzazione all'esercizio di attività sanitaria e/o socio-sanitaria deve essere presentata:
a) al Comune competente per territorio nel caso di:
strutture private che erogano prestazioni di assistenza specialistica in regime ambulatoriale;
studi odontoiatrici;
studi medici;
studi di altre professioni sanitarie, ove attrezzati per erogare prestazioni di chirurgia ambulatoriale, ovvero procedure diagnostiche e terapeutiche di particolare complessità o che comportino un rischio per il paziente anche in relazione all'utilizzo di attrezzature sanitarie;
b) alla Provincia nei casi non previsti alla lettera a).

Sul sito della Provincia Autonoma di Trento - Servizio Salute sono spiegate le varie tipologie di autorizzazione ed è reperibile la modulistica attualmente da utilizzare per l'apertura di ambulatori e studi medici e per lo svolgimento di attività sanitarie.

 

L'apertura di STUDI VETERINARI è soggetta a norme specifiche ed è soggetta ad autorizzazione comunale, previo parere del Servizio Veterinario dell'Azienda Provinciale Servizi Sanitari. Il modulo di richiesta è disponibile nella sezione modulistica del sito.

Per informazioni sull'apertura di studi ed ambulatori medici e veterinari è possibile contattare il Servizio Segreteria ed Affari Generali del Comune (Servizio Attività Economiche - Nicoletta Stroppa - tel. 0461-758707). Per gli aspetti di tipo urbanistico è possibile contattare il Servizio Urbanistica del Comune.