L'ATTIVITA' DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE

L'attività di noleggio di veicoli senza conducente è disciplinata dal D.P.R. 19.12.2001 n. 481 il quale subordina tale attività alla presentazione di apposita segnalazione certificata di inizio attività al Comune nel cui territorio è la sede legale dell’impresa e al comune nei cui territorio è presente ogni singola articolazione commerciale dell’impresa stessa per il cui esercizio si presenta la Segnalazione.

La rimessa ove la clientela richiede il servizio e il luogo ove vengono depositati gli automezzi devono essere conformi alle norme urbanistiche.

L'apertura di nuove rimesse e la modifica di quelle esistenti è soggetta ad apposita segnalazione certificata di inizio attività prevista dal D.P.R. 19.12.2001 n. 480. 

 Per la presentazione di tali segnalazioni dal 1 gennaio 2015 è obbligatorio avvalersi dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) istituito presso il sito www.impresainungiorno.gov.it.

 Il Prefetto (in Provincia di Trento le funzioni sono demandate al Presidente della Giunta Provinciale)  può vietare o sospendere l’esercizio dell’attività entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione da parte del Comune, nei casi previsti dall’art. 11, comma 2) del R.D. 18 giugno 1931 n. 773, per motivate esigenze di pubblica sicurezza e, in ogni caso, anche successivamente a tale termine, per sopravvenute esigenze di pubblica sicurezza.

 

Documentazione necessaria per il procedimento, oltre alla segnalazione di inizio attività:

- fotocopia della carta di identità ed eventuale permesso di soggiorno dei soggetti che sottoscrivono la SCIA

- autocertificazioni rese da eventuali soci della società 

cosi' come indicate sul modulo relativo