La Commissione Elettorale Circondariale è istituita con decreto del Presidente della Corte d’appello in ogni comune capoluogo di circondario giudiziario, ed è composta da quattro componenti effettivi e quattro supplenti, di cui, sia per gli effettivi che per i supplenti, uno nominato dal Commissariato del Governo  e tre eletti dal Consiglio Provinciale.   Originariamente presiedute da un magistrato, con l’entrata in vigore del decreto legislativo 19 febbraio 1998, n. 51, tale competenza è stata trasferita ai Prefetti o loro delegati. Nei circondari con popolazione superiore ai 50.000 abitanti possono essere costituite delle  Sottocommissioni Elettorali che svolgono le stesse funzioni della Commissione. Il Comune di Borgo Valsugana, sede della Sezione distaccata del Tribunale di Trento, è anche sede di Sottocommissione Elettorale Circondariale. Esso comprende 41 comuni ed ha sede  amministrativa presso il Municipio di Borgo Valsugana.  
La Commissione (o Sottocommissione) Elettorale Circondariale esamina le operazioni compiute dall'Ufficiale elettorale dei comuni del proprio circondario  nella formazione delle liste elettorali, decide sui ricorsi avverso tali operazioni e, una volta convocati i comizi elettorali, predispone l’elenco definitivo degli aventi diritto al voto. Ancora, è compito della Commissione (o Sottocommissione) Elettorale Circondariale procedere alle operazioni di ammissione o ricusazione delle candidature e delle liste presentate dai comuni del circondario per le elezioni Amministrative.