A seguito dell’Ordinanza del Presidente della Provincia Autonoma di Trento del 25 aprile 2020 a partire dal 29 aprile 2020 è consentita la vendita di cibi per asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e da parte delle attività artigiane abilitati in tal senso (tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, pizze al taglio).

La vendita per asporto è effettuata previa ordinazione on line o telefonica, garantendo che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti dilazionati nel tempo, allo scopo di evitare assembramenti all'esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta, assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce. E' obbligatorio l'utilizzo di mascherine e guanti da parte degli operatori che entrano in contatto con gli avventori, mentre questi ultimi avranno l'obbligo di indossare la mascherina prima di entrare nei locali.

In data 28 aprile 2020 sono state approvate le linee guida attuative delle modalità con le quali puo'  avvenire la vendita per asporto da parte del Comitato provinciale di Coordinamento in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro della Provincia autonoma di Trento, qui allegate.

Le Linee guida riguardano anche le attività di vendita per asporto in forma ambulante di prodotti alimentari e bevande (presso i mercati). Per la vendita di forma ambulante non si applicano le disposizioni relative alla prenotazione on line o telefonica.

Aggiornamento del 07 maggio 2020: con ordinanza del Presidente della Provincia Autonoma di Trento del 06 maggio 2020 sono state integrate le indicazioni relative alle modalità di vendita per asporto in particolare di bevande e prodotti di immediato consumo. L'ordinanza è disponibile a questo link.