Il comma 7 ter dell’art. 23 del Testo Unico delle Leggi Provinciali in materia di tutela dell’ambiente dagli inquinamenti prevede che tutte le autorizzazioni allo scarico, con esclusione di quelle relative allo scarico in pubblica fognatura dei reflui provenienti da insediamenti civili, hanno una durata massima di quattro anni e sono rinnovabili. La relativa domanda di rinnovo, redatta su modulo disponibile presso l’Ufficio Tecnico Comunale – stanza n. 19 – oppure scaricabile dal presente link "Richiesta autorizzazione scarichi domestici", deve essere presentata dagli interessati almeno sessanta giorni prima della scadenza dell’autorizzazione. In caso di mancata presentazione della domanda entro detto termine, lo scarico non può essere comunque effettuato oltre la scadenza. Eventuali trasgressori saranno sanzionati secondo quanto stabilito dal T.U.L.P. in materia di tutela dell'ambiente dagli inquinamenti e potrà essere dichiarata, ai sensi dell'art. 41 comma 2 dello stesso T.U.L.P., l'inabitabilità, totale o parziale, dell'edificio e ordinato lo sgombero di persone.

Al fine del rinnovo si osservano le procedure stabilite per il rilascio dell’autorizzazione allo scarico. La domanda va presentata in marca da bollo da € 16,00 con la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà corredata della fotocopia di un documento di identità; per il rilascio della nuova autorizzazione va allegata un'altra marca da bollo da € 16,00.

Nel caso in cui lo scarico non risulti più attualmente in essere, non va presentata richiesta di rinnovo dell'autorizzazione. Tale situazione dovrà comunque essere comunicata in modo tempestivo all'Ufficio Tecnico Comunale, così come qualsiasi altro tipo di modifica sopraggiunta rispetto alla situazione precedentemente autorizzata.

Si invitano quindi gli interessati a voler provvedere in questo senso. Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi presso l’Ufficio Tecnico Comunale stanza n. 19 – tel. 0461/758743 – 0461/758744.