headerphoto
Attività di autonoleggio con conducente PDF Stampa E-mail

L'attività di autonoleggio con conducente.

 

L'attività di noleggio di veicoli con conducente mediante autovetture (veicoli fino a 9 posti compreso il conducente) è disciplinata dalla L. 15.1.1992 n. 21 e s.m. Il servizio di autonoleggio è compreso tra i "servizi di trasporto pubblici non di linea".

Il Comune ha disciplinato l'attività di autonoleggio sul territorio comunale mediante il "regolamento taxi e autonoleggio con conducente"

Il Comune rilascia le autorizzazioni per lo svolgimento delle attività di autonoleggio con conducente alle ditte che hanno sede legale o apposita rimessa sul territorio comunale e sulla base di apposite procedure di concorso. Il numero di autorizzazioni complessivamnete rilasciabili è stabilita dal Consiglio comunale sulla base delle esigenze di servizio locale.

La documentazione da presentare in caso di concorso per l'assegnazione di autorizzazioni disponibili è elencata nei relativi bandi di volta in volta predisposti.

L'attività di autonoleggio con conducente mediante autobus (veicoli con oltre 9 posti compreso il conducente) è disciplinata dal D.Lgs. 22.12.2000 n. 395.

La competenza al rilascio delle autorizzazioni per lo svolgimento di tale attività è stata trasferita alla Provincia Autonoma di Trento - operativamente il Servizio Motorizzazione Civile -.

 

 

Le attività di autonoleggio sono soggette alla presentazione di una dichiarazione annuale di prosecuzione attività, che va presentata dalle ditte titolari di autorizzazione ENTRO IL 31 DICEMBRE DI CIASCUN ANNO.

E' inoltre disponibile apposita documentazione per chiedere:

a) la sostituzione degli automezzi utilizzati per l'attività di noleggio con conducente, procedimento per il quale è necessario produrre la seguente documentazione:

- dati del veicolo (tipo, marca, numero di telaio, numero di posti).

A seguito dell'avvenuta immatricolazione a nome della ditta, verranno annotati sull'autorizzazione i dati del nuovo automezzo, previa presentazione di

- carta di circolazione del veicolo;

- copia del contratto di assicurazione del veicolo;

- una marca da bollo;

- originale dell'autorizzazione per l'annotazione.

 

b) il subingresso nelle autorizzazioni esistenti, procedimento per il quale è necessario produrre, in allegato alla domanda, la seguente documentazione.

- PLANIMETRIA DEI LOCALI, o progetto in caso di nuove costruzioni, con specificata l’ubicazione dell’ufficio e della rimessa, la superficie complessiva dell’esercizio, le entrate rispetto alla pubblica via e la separazione rispetto ad altri locali contigui destinati ad altre attivita' o abitazioni private, firmata dal richiedente, corredate di estratto carta corografica – P.R.G.o estratto di mappa catastale;
-     fotocopia patente ed eventuale fotocopia del certificato di abilitazione professionale (C.A.P.)
-     copia autentica del contratto registrato di cessione/affitto/comodato
-     atto di successione (in caso di successione mortis causa)
-     fotocopia di un documento di riconoscimento (qualora la domanda non venga firmata in presenza del funzionario incaricato a riceverla);

 

nonchè per comunicare la cessazione dell'attività, restituendo al Comune l'autorizzazione posseduta.

 

Per informazioni sull'attività di autonoleggio è possibile contattare il Servizio Segreteria ed Affari Generali del Comune (Servizio Attività economiche - Nicoletta Stroppa - tel. 0461-758707).

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 07 Febbraio 2013 20:48